Come pulire il proprio bagno come un professionista

0
108

Pubblicità

Il bagno è uno dei luoghi più importanti di un’abitazione, perchè lo usiamo spesso, e quindi si sporca facilmente. Non solo, è anche una delle zone della casa in cui si annidano più facilmente, microbi e allergeni, e allo stesso tempo è anche una delle aree più difficili in quanto l’energia da infondere durante la pulizia è molta.

Come pulire il proprio bagno come un professionista

In molti si sorprendo come questo luogo si sporchi facilmente, anche solo dopo averlo appena pulito. Un buon modo per capire se stiamo facendo un buon lavoro è quella di porre attenzione su di esso e provare a guardare il nostro bagno con gli occhi di qualcuno che non l’ha mai visto prima. In questo modo potremmo scoprire se ci sono delle piccole cose a cui ci siamo ormai abituati ma che posso essere sgradevoli.

Per esempio, ai bordi e sulle sporgenze della vasca da bagno spesso si trovano oggetti o flaconi che quasi mai pensiamo di pulire o di strofinare. Ma vi assicuriamo che per fare un buon lavoro dovremmo impegnarci a pulire qualsiasi cosa!

Gli Specchi

Gli specchi dovrebbero essere senza i bordi di metallo o plastica. Se non lo sono, non sembreranno mai puliti e saremo costretti a pulirli di nuovo ancora e ancora. Lo specchio rimarrà anche più pulito se lo strofineremo con prodotti appositamente creati per esso (detergenti per specchi) e strofinati bene.

Se ancora non fossimo riusciti a rendere lo specchio splendente, proviamo con aceto e acqua, in quanto questo rimuoverà qualsiasi alone derivato dai detergenti chimici.

Servizi igienici

Il servizio igienico è davvero un osso duro, per cui dobbiamo assicurarci di pulire bene il sedile, il coperchio, la base, le parti superiori e in particolare i giunti di fissaggio del sedile dove si trova più facilmente la sporcizia. Anche in questo caso consigliamo prodotti chimici specifici per la pulizia del Servizio igienico.

Ricordiamoci di pulire la base della toilette e dietro la toilette a mano includendo anche la base, in quanto stracci o palette per la pulizia non sono adatte a questo compito. In caso il bagno si fosse intasato, oppure le fosse biologiche fossero sature, vi conisgliamo di rivolgervi a un buon servizio di spurgo pozzi neri Empoli, oppure spurgo pozzi neri Prato, se siete di quelle parti.




Elementi fissi

Spesso gli elementi fissi del bagno vengono trascurati perchè non pensiamo che li ci potrà essere solo poco sporco. In realtà non è così. Vi consigliamo di pulire tutte le luci (incluse le lampadine una volta che si sono raffreddate), i mobili e gli scaffali, i vetri della doccia e tutte le sue componenti. Fate attenzione a pulire la parte inferiore dei rubinetti, soprattutto quando quest’ultimi convergono verso il lavandino o la vasca. Acqua calda e del semplice olio di gomito sarà necessario a rimuovere eventuale sporcizia.

Se si dispone di una porta doccia con rivestimento in metallo, vi consigliamo di pulire anche il piatto doccia. Se si hanno luci alogene sullo specchio, cercachiamo di pulire lo specchio prima di accendere le luci, poiché le luci riscaldano lo specchio e pertanto rendono impossibile ottenere una pulizia senza aloni.

Asciugamani

Prova a ripiegare tutti gli asciugamani stile hotel (in tre). Questa è una semplice tecnica che darà al tuo bagno quell’ aspetto professionale che merita. Su Youtube si potranno trovare tantissimi tutorial che ci insegneranno a farli come questo qui in basso:

ILe piastrelle

Sulle pareti di molti bagni spesso si notano segni di spruzzi specialmente sulle piastrelle o sul pavimento dove viene tenuto l’asciugamano. Controlliamo le nostre pareti intorno al bagno, in particolare dove si trova il lavandino e la doccia / vasca.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here